Il Microcredito

Il microcredito è una tipologia di prestito che consente l’accesso ai servizi finanziari a famiglie a basso reddito e a persone che vivono in condizioni di emarginazione. L’erogazione di microprestiti può rappresentare una possibilità di emancipazione femminile.

FITE è un’organizzazione patrocinata da Kiva.org, leader non profit in microfinanza, designata ad incoraggiare l’Indipendenza Finanziaria Tramite l’Imprenditoria (Financial Independence Through Entrepreneurship) per le donne che vivono nei paesi in via di sviluppo.

I progetti di microcredito s’indirizzano a quelle persone che, per avviare un’attività imprenditoriale, non possono accedere ai prestiti bancari a causa della mancanza di garanzie e degli alti tassi d’interesse. Il microcredito alle donne, in quanto soggetti più deboli, può incidere sul ruolo delle stesse nella società, mettendo in moto processi di trasformazione economica e sociale.
Circa il 95% dei prestiti della Grameen Bank, fondata dal premio Nobel per la Pace Muhammad Yunus, è accordato alle donne, questo perché dimostrano di essere debitori affidabili anche per via del loro maggiore attaccamento alla famiglia e al loro ruolo svolto nell’educazione dei figli.
La fondazione Risorsa Donna ha compiuto uno studio sui programmi di microfinanza nei paesi del Mediterraneo. La ricerca ha evidenziato un miglioramento dello status economico delle donne, in particolare in Kosovo, Giordania e Tunisia. Dalle interviste realizzate, inoltre, emerge come le donne che beneficiano dei progetti di microcredito abbiano maggiori possibilità di compiere acquisti senza il consenso del marito e di partecipare alle decisioni familiari.
È stato dimostrato quindi che il genere femminile, laddove ha il potere di gestire il proprio denaro, acquisisce uno status che gli consente di prendere delle decisioni autonome e di godere di un maggiore rispetto. Così un prestito finanziario per l’apertura di una piccola attività commerciale può rappresentare un’occasione di emancipazione economica e sociale, anche se, in alcuni casi, questo processo virtuoso deve scontrarsi con resistenze di carattere religioso e culturale.
Il microcredito alle donne, pur investendo in prevalenza l’aspetto economico, rappresenta un incentivo in grado di innescare trasformazioni sociali e culturali, in grado di scardinare strutture di potere patriarcali che spesso affondano le loro radici proprio in fattori di carattere economico.

Kiva.org è un’associazione caritatevole con la missione di far connettere tra di loro persone di tutto il mondo tramite il prestito finanziaro al fine di alleviare la povertà. Tramite la forza di internet e di una rete mondiale di istituzioni attive nella microfinanza, Kiva permette ad ogni persona di prestare da un minimo di 25$ verso imprenditori sparsi in tutto il mondo, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.
Kiva funziona in modo molto semplice: si entra nella homepage, vi si registra, si scieglie l’imprenditore/rice o il gruppo di imprenditori che si vuole sostenere, vengono fornite tutte le informazioni riguardanti la sua/loro affidabilità, il progetto da intraprendere e le informazioni relative all’organizazione partner che fisicamente ha rapporti con lui/lei/loro. Ogni imprenditore riceve il denaro dall’organizzazione partner prima che la sua domanda venga pubblicizzata su Kiva.org e già al momento del prestito è presente un calendario per la restituzione. Se la restituzione avviene correttamente nei termini prefissati l’imprenditore/rice potrà chiedere un’ulteriore prestito magari di maggiore entità dal momento che si è dimostrato/a un/a buon/a pagatore/rice e la fiducia verso di lui/lei è aumentata(è questa la vera forza del microcredito!).
Allora? Cosa aspettate? Partecipate anche voi. Questo è il mio invito: www.kiva.org

___________________________________________________________________________________________________________

Questa è un’animazione che mostra tutti i prestiti concessi e ripagati tramite Kiva.org dal momento della sua fondazione. Ogni lineetta colorata rappresenta un prestito.

One thought on “Il Microcredito

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.