Le forze israeliane tentano di arrestare due bimbi di 5 e 6 anni

Gerusalemme – Ma’an. Le forze israeliane hanno interrogato nella giornata di giovedì due bambini palestinesi a Gerusalemme. Ne ha dato notizia il loro padre.

Iyad al-Awar ha dichiarato a Ma’an che le forze israeliane hanno fatto irruzione a casa sua e hanno cercato di sottoporre a fermo i suoi due figli, Qassam di 6 anni e Nasrallah di 5 anni.

Il signor Al-Awar ha impedito l’arresto, ma le truppe hanno presentato un mandato che gli ordinava di portare i suoi figli al Russian Compound di Gerusalemme.

“Una volta arrivati ​​al Russian Compound, i soldati volevano trattenere i miei figli per le indagini ma io mi sono rifiutato e così mi hanno picchiato, colpendomi sull’orecchio e sulla gamba. I miei bambini hanno iniziato a piangere ed erano veramente spaventati dalle forze israeliane. E poi li hanno presi con la forza”, ha affermato al-Awar.

I funzionari dell’intelligence hanno interrogato i bambini in merito a loro cugino Shadad, detenuto, e hanno chiesto loro se l’avessero visto lanciare pietre o bottiglie molotov contro le forze israeliane, secondo quanto riportato dal padre.

“Siamo stati rilasciati la sera stessa, ma il mio cellulare mi è stato confiscato”, ha aggiunto.

Traduzione per InfoPal a cura di Erica Celada

20/5/2013

thanks to: Erica Celada

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.