Boicotta SodaStream: colonialismo frizzante, ecologia dell’occupante

Dal 4 luglio Sodastream ha lanciato in Italia una campagna pubblicitaria dei suoi prodotti, in TV e sui giornali arrivano le bollicine esplosive spacciate come idea innovativa e ambientalista.

Il rischio è che la gente, anche quella che nei mesi passati ha partecipato in massa alle mobilitazioni per l’acqua pubblica, più sensibile al sistema di “Riduco, Riuso, Riciclo” e consapevole degli enormi danni ambientali causati dalla plastica, ci caschi e lo consideri un modo sostenibile per non rinunciare alle bibite gassate o all’acqua frizzante.

Per questo ci sembra ancora più importante far girare queste informazioni e questo materiale, perché le persone, magari solidali con la popolazione palestinese, non si trovino ad essere sostenitori – inconsapevoli- delle politiche coloniali e razziste di Israele.
Qui potete vedere due bei video che evidenziano le vere responsabilità di Sodastream e dell’economia israeliana, cioè cosa c’è dietro quelle bollicine.

Nel testo della campagna di boicottaggio dei prodotti Sodastream  si legge che: “La sua principale fabbrica si trova in un insediamento israeliano nei Territori palestinesi occupati; gli insediamenti sono ritenuti illegali dal Consiglio di Sicurezza dell’ONU, dalla Corte Internazionale di Giustizia e da tutte le istituzioni europee.
Finanzia direttamente l’insediamento attraverso le tasse comunali che vengono utilizzate esclusivamente per sostenere la crescita e lo sviluppo dell’insediamento stesso.
Finanzia anche, tramite le tasse comunali, la famigerata discarica israeliana di Abu Dis, dove vengono scaricate 1100 tonnellate di rifiuti israeliani al giorno su terre rubate ai Palestinesi, inquinando corsi d’acqua e terre nelle vicinanze.
Ha sfruttato i lavoratori palestinesi, con paghe meno della metà del salario minimo, condizioni di lavoro terribili e licenziamenti per chi protesta, come documentato dall’organizzazione israeliana per i diritti dei lavoratori Kav LaOved.”

Qui il testo integrale della campagna.
Qui il volantino.
Qui lettere e comunicati vari sull’argomento.

BOICOTTA SODASTREAM, RIFIUTA L’APARTHEID!

thanks to: freepalestine.noblogs.org

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.