Un filmato mostra un soldato israeliano mentre picchia un bambino palestinese

Betlemme-Ma’an– Un gruppo di attivisti ha reso noto che sabato 3 agosto, un soldato israeliano ha aggredito un bambino palestinese di Hebron.

Giovani contro gli insediamenti, il nome del gruppo, ha caricato su YouTube un video che documenta l’incidente, avvenuto nell’insediamento israeliano di Tel Rumeida, situato nel cuore della città palestinese di Hebron.

Nel filmato, girato dal Movimento di Solidarietà Internazionale (ISM), si vede un soldato israeliano che aggredisce un ragazzino palestinese con schiaffi e calci, per poi inseguire un altro bambino.

Giovani contro gli insediamenti ha affermato che questo tipo di violenza da parte dei soldati israeliani è diventato frequente.

Un accordo siglato nel 1997 ha sancito la suddivisione di Hebron in diverse aree, alcune controllate dai palestinese e altre dagli israeliani.

La zona H2, controllata dai militari israeliani, comprende la città vecchia in cui sorge la moschea di Ibrahim -anch’essa suddivisa in una sinagoga, conosciuta come la Grotta dei Patriarchi- oltre alla via di al-Shuhada, una volta fiorente ma ora ridotta ad una serie di negozi con saracinesche abbassate e case abbandonate.

Nella città vecchia di Hebron vivono circa 800 coloni, tra i 30.000 palestinesi che risiedono nelle parti della città controllate dagli israeliani.

La violenza dei coloni contro i palestinesi di Hebron è diventata una routine, con i soldati israeliani raramente inclini ad intervenire per prevenire tali attacchi.

Gli abitanti della città riferiscono che spesso i militari israeliani sono coinvolti in aggressioni arbitrarie contro i residenti palestinesi.

thanks to:

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.