” W berlusconi ”

SONY DSC

” W berlusconi”. No non sono impazzito. Questo il saluto fatto da uno dei soldati che per tutta la giornata ci ha seguito durante la raccolta delle olive. Tanto per confermare il livello di intelligenza degli occupanti.

La giornata era iniziata gia male, visto che la persona che siamo andati ad aiutare nella raccolta, ha trovato i suoi olivi completamente spogli, senza olive, e come se non fosse abbastanza, chi ha portato via le olive ha ben pensato di bruciare o tagliare qualche albero, cosi, tanto per “avvisare”. L anziano contadino ha guardato un po intorno e poi ci ha detto  che quando e venuto in questi giorni a controllorare gli alberi erano pieni di olive e non c erano alberi danneggiati, poi ha aggiunto che  lo scorso anno ci voleva un mese intero per raccogliere tutte le olive……  tempo pochi minuti e abbiamo visto arrivare una macchina della “settlement security” ovvero le guardie di sicurezza interna delle colonie. Ci ha chiesto cosa dovevamo fare e quanto tempo ci serviva, poi ha fatto vedere al contadino quali eran gli alberi a cui poteva fare la raccolta (come se gli alberi fossero dei coloni), sapendo gia bene che da li qualcuno della colonia era gia passato…Come se non bastasse, dopo poco sono arrivati anche i soldati che hanno rivolto le stesse domande e hanno dato un tempo massimo in cui potevamo restare.

SONY DSC

Il contadino quindi ha deciso di controllare comunque gli alberi e siamo partiti sapendo gia che sarebbe stata una  magra raccolta. Non e stato facile, visto che c’era anche il filo spinato in mezzo agli alberi

SONY DSC

Non potevamo fare nemmeno 2 passi senza che i soldati non ci seguissero, ogni tanto si davano il cambio e uno si andava a sdraiare su un divano che era buttato in mezzi agli alberi…

SONY DSC

Quando abbiamo finito di raccogliere quelle poche olive che “gentilmente” gli occupanti hanno lasciato, abbiamo preso tutte le cose ( secchi, teli, zaini ecc..) e ci siamo diretti verso la macchina, a quel punto uno dei soldati ci è venuto dietro e ci ha salutato con il sopra citato “w berlusconi”. Ho salutato con un semplice “a sorrata”, e il soldato, contento, se ne è andato.

 

Leo from Palestine

 

thanks to: Us and Them

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.