Il fracking e la RAI, la storia continua

La Rai ci riprova.

Dopo le sconcertanti rivelazioni della rivista americana Science(anticipanti le conclusioni della commissione Ichese) sul sisma del 2012 in Emilia Romagna, indotto dalle perforazioni petrolifere e dopo l’interruzione da parte della regione Emilia Romagna di tutte le nuove attività estrattive , la Rai fa un passo indietro.

Quasi un anno fa andava in onda una puntata di Superquark che cercava di promuovere le trivellazioni petrolifere in particolare quelle che fanno ricorso alla tecnica del fracking.

Il fracking o hydraulic fracturing consiste nell’iniettare nel sottosuolo liquidi ad alta pressione contenenti acidi ed altre sostanze in grado di fratturare le rocce. Così facendo gli idrocarburi imprigionati dalle stesse possono essere aspirati in superficie. Questa tecnica è molto pericolosa perchè non solo inquina tutto il territorio sovrastante ma per di più è in grado di innescare terremoti.

Lunedì 12 maggio alle ore 21.05 su Rai3 andrà in onda una nuova puntata di Report che si occuperà proprio dello shale gas e del fracking.
Questo è il video delle anticipazioni: Ci auguriamo che questa volta ci possa essere una più corretta rappresentazione della realtà e che anche in Italia si possa diffondere una maggior consapevolezza sui rischi legati alle attività estrattive al fine di giungere ad una moratoria completa sul fracking e su tutte le attività petrolifere.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.