Striscia di Gaza, bombe contro un ospedale per la riabilitazione

18/7/2014

Gaza-Maan. I tank israeliani hanno bombardato l’ospedale Al-Wafa di Gaza, tra i cui 14 pazienti ci sono paralizzati e in coma, e diversi sono stati feriti, secondo quanto ha riferito il direttore, giovedì.

“I tank israeliani stanno bombardando l’ospedale. Hanno colpito diversi piani e parecchie infermiere sono state ferite”, ha dichiarato Basman Alashi a AFP.

L’ospedale, che si trova nel sobborgo di al-Shujaiya, a Gaza, si è trovato diverse volte sotto il fuoco israeliano, in precedenza, e i militari israeliani hanno chiesto ad Alashi e a altri dottori di evacuarlo.

Alashi ha raccontato a AFP, mercoledì, che è quasi impossibile spostare i pazienti, molti dei quali sono immobili, e ha chiesto dove potrebbero andare.

“Non c’è un posto sicuro, in Gaza! Se un ospedale non è sicuro, cosa può esserlo?”, ha detto.

Giovedì notte, ha dichiarato di aver contattato altri ospedali a Gaza, per organizzare delle ambulanze e trasportare i 14 pazienti in un altro posto, dopo che Al-Wafa è stato nuovamente bombardato.

“Le ambulanze sono tutte occupate, ci sono intensi bombardamenti in diversi luoghi. E ogni paziente deve essere preso e portato individualmente perché non si può spostare. Stanno facendo a pezzi l’ospedale”.

(Nella foto, di AFP Thomas Coex, un palestinese ferito aspetta nel corridoio dell’ospedale per la riabilitazione, Al-Wafa, a Gaza, 16 luglio 2014).

thanks to: Infopal

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.