Chiamata urgente dal ministero della Salute di Gaza: assistenza internazionale per evacuare i civili

Conferenza stampa del ministero Salute

1° agosto 2014 

Chiamata urgente dal ministero della Salute di Gaza: assistenza internazionale per evacuare i civili

Ministero della Salute di Gaza richiede  una immediata assistenza internazionale al fine di evacuare migliaia di civili intrappolati sotto i pesanti bombardamenti israeliani di ieri contro la popolazione civile di  Rafah, durante i quali   40 civili sono  stati uccisi e oltre 150 feriti.

L’area compresa  tra via Salah Al-Eddin e l’ospedale Al Najjar è sotto intenso e indiscriminato fuoco di artiglieria; le ambulanze non riescono a raggiungere i feriti, e migliaia di civili sono intrappolati nelle loro case.
“Non  è possibile  raggiungere i civili ed evacuarli, i feriti non possono essere raggiunti e prendersi cura di loro, i corpi dei cadaveri non possono essere recuperati”.

Israele ha informato le Nazioni Unite che non c’è tregua.

Il ministero della Salute ha notificato ufficialmente al Comitato Internazionale della Croce Rossa   di Ginevra la criticità della situazione, che ha tutte le caratteristiche del più grande massacro israeliano a memoria d’uomo.

Gaza ha bisogno di aiuto immediato per evacuare i civili da questa zona.

Il ministero della Salute di Gaza chiede inoltre alla Croce Rossa Internazionale, alle Nazioni Unite, alle ONG internazionali e le persone di  coscienza in tutto il mondo ad agire immediatamente:
1. Fornire assistenza immediata di evacuare i civili;
2. Fornire assistenza immediata per consentire il recupero di morti e feriti;
3. Esercitare sufficiente pressione internazionale per porre immediatamente fine al massacro israeliano di civili di Gaza.

Tradotto G.B.

thanks to: Infopal

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.