Un cecchino israeliano: “Oggi ho ucciso 13 bambini palestinesi”

 

PressTvPostando un account Instagram, David Ovadia ha pubblicato una foto che lo ritrae con un fucile da cecchino. 

La foto con il post, però, è stata eliminata interamente da hacker di un gruppo anonimo. Il gruppo ha lanciato centinaia di attacchi contro siti web israeliani negli ultimi due anni.

L’azione, come riferito, ha fatto seguito ad attacchi informatici del gruppo sul Mossad israeliano e sul ministero degli Affari militari. 

Tel Aviv sostiene che il suo esercito colpisce i combattenti palestinesi del gruppo di resistenza Hamas e ha descritto il crescente numero di morti nell’enclave come “danno collaterale”. 

Israele martella la Striscia di Gaza dall’8 luglio. Le forze israeliane hanno iniziato un’offensiva di terra contro il territorio palestinese impoverito il 17 luglio. Più di 300 bambini sono stati finora uccisi.

Più di 1.370 Palestinesi sono stati uccisi e migliaia di altri feriti dall’offensiva di Israele.

Le brigate Ezzedine al-Qassam, l’ala militare del movimento di resistenza palestinese Hamas, stanno lanciando attacchi di rappresaglia contro Israele. 

Fonti israeliane hanno confermato la morte di 56 soldati. Tuttavia, Hamas dice che le perdite sono molto più alte. 

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu si è impegnato a completare la distruzione dei tunnel di Gaza, con o senza un cessate il fuoco.

Tel Aviv ha anche mobilitato 16.000 riservisti per le operazioni militari di terra a Gaza, portando iltotale a 86.000 unità. 

Tel Aviv ha colpito ospedali, cliniche e rifugi negli ultimi 24 giorni

Traduzione di Edy Meroli

thanks to: Infopal

0 thoughts on “Un cecchino israeliano: “Oggi ho ucciso 13 bambini palestinesi”

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.