Il sionismo è il padrone di tutti i media del mondo

 

IMG_0680Roma-InfoPal. Di Angela Lano

“Il sionismo è il padrone di tutti i media del mondo. La voce dell’Ebraismo anti-sionista la si può sentire solo su internet”.

Dino D’Alessandro, ebreo, come ci tiene a sottolineare, e “Fisico razionale”, inizia l’intervista con questa affermazione lapidaria, mentre siamo seduti in un bar di Roma, tra folle di turisti. 

“Con questa ennesima strage degli innocenti, Israele sta mettendo in risalto la sconfitta dei media, di tutti quei media che essi si sono ‘comprati’: la gente è stufa di bugie, di manipolazione della verità ed è andata a cercare altri mezzi di informazione – i social network, i siti, le piccole agenzie. Questo esodo di massa del pubblico dai media mainstream alla rete sociale, per attingere  informazioni veritiere, è una grande sconfitta di Israele, che non ha più potuto ingannare attraverso giornali e tg compiacenti. L’informazione è esplosa attraverso la rete, subito, con notizie, immagini, video in tempo reale, registrando ogni attacco, ogni strage, ogni bambino ucciso. Questa è la grande differenza tra l’operazione Piombo Fuso, del 2008-2009, e quest’ultima. Con la prima, la realtà emerse dopo; con questa è stata immediata: si è aperta una finestra. E’ nato un sistema di comunicazione di massa alternativo, efficace, immediato”.

Insomma, la rete ha assestato un duro colpo a Israele, a livello di comunicazione, di immagine…

“Sì. Dobbiamo comprendere che il Sionismo (che non è l’Ebraismo) è il nemico non solo della Palestina ma dell’Umanità intera. E non solo da ora, ma da secoli. Israele, il Sionismo, costruiscono barriere, divisioni, tra gli esseri umani, ma il cammino giusto è quello contrario. Il gioco sionista è la separazione etnica, le fazioni, il divide et impera, un modello che ha preso dai Romani, che hanno edificato imperi, e che sta imitando: il suo obiettivo è, infatti, la conquista del mondo, dell’Umanità. In questo, dunque, sta il pericolo del Sionismo.

“Io sono ebreo e sono orgoglioso delle mie antiche radici familiari sefardite (discendiamo da ebrei fuggiti dalla Spagna e rifugiatisi in Libia), ma lo dico chiaro: Netanyahu è un criminale di guerra.

“Tuttavia, esiste un sistema per dare scacco-matto a Israele e al Sionismo: togliere loro il dominio energetico. Possiedono le banche mondiali, stampano soldi e vendono energia… Uno degli obiettivi della guerra contro Gaza è il controllo dei giacimenti di gas al largo delle coste palestinesi: vogliono impedire che il governo palestinese sfrutti questa ricchezza, divenendo così indipendente. Stanno facendo di tutto affinché i palestinesi non siano energeticamente autonomi, per questo, ogni 2-3 anni fanno guerre contro la Striscia.

“Controllando e gestendo le fonti energetiche di gran parte del mondo, questa potente Lobby rende intere nazioni dipendenti, indebitandole. Ma se si riuscisse a essere autonomi a livello energetico – e in Natura ci sono le possibilità – questi criminali perderebbero tutto il loro potere”.

Quindi, secondo lei, c’è un modo per affrontare il Sionismo e la Israeli Lobby?

“Sì, appunto, sottraendo loro il controllo energetico. Con questa gente avida, senza scrupoli, malvagia e armata fino ai denti non c’è la possibilità di vincere sul piano militare. Ci vogliono altre strategie.

“Pensa che non sappiano come arrivano i missili che la resistenza palestinese lancia contro i territori israeliani? Certo che lo sanno. Li lasciano entrare per poi avere la giustificazione di attaccarli, adducendo la giustificazione del ‘diritto a difendersi’. Sono disposti, pur di avere scuse per far la guerra a Gaza, anche di subire vittime israeliane. Quei tre ragazzi se li sono ammazzati loro per poter dare un colpo a Hamas. Ripeto: sono pronti a tutto per raggiungere i loro obiettivi.

“Vogliono deviare il mondo, assoggettarlo, controllarlo, ma i veri ebrei non si comportano così, rispettano i Dieci Comandamenti. Questi qui, no, non rispettano nessuno. Sono gli adoratori del Vitello d’Oro. Adorano il denaro e non Dio. Non vogliono il bene degli esseri umani, vogliono poterli dominare. Dunque, la grande battaglia che l’Umanità deve intraprendere, per neutralizzarli, è di ottenere energia gratis. Solo così si possono sconfiggere.

“La lotta della Palestina è lotta di tutti noi. I palestinesi sono in prima linea, sono al fronte, ma il resto dell’Umanità sta dietro di loro, è coinvolta”.

Il suo, dunque, è un invito per l’Umanità a risvegliarsi dal sonno e per gli ebrei a prendere le distanze dal Sionismo?

“Il Sionismo è figlio del nazismo, in tanti sensi. E si sta comportando con i palestinesi come i nazisti si comportarono con gli ebrei. E gli Usa sono i loro burattini, così come altre istituzioni internazionali…

“La mente malvagia, comunque, ha un nome: si chiama Rothschild. E’ un’antica famiglia e ha sempre messo le mani dovunque, anche nel mondo scientifico. Illustri scienziati appartenevano a questa cerchia di persone e hanno orientato le Scienze in una certa direzione anziché in un’altra, e così è anche per le fonti energetiche, che essi controllano e non permettono che vengano sostituite da altre, gratuite e di libero accesso.

“Come ebreo voglio sottolineare che questa gente non rappresenta il vero Ebraismo e i precetti della Torah. Sono dei criminali, assetati di potere, e basta, ma, controllando i media, riescono a dire cosa vogliono e a imporre la loro linea.

“Tuttavia, il fronte di persone che iniziano a comprendere la realtà delle cose si sta allargando, e la Palestina, nella sua battaglia, nel suo enorme sacrificio, non è sola. C’è tutto un mondo che la sostiene.

“La vita è un dono e non può essere trasformata in un inferno di guerre, povertà, sfruttamento da parte di gente avida, senza scrupoli.

“Sono persone che disprezzano la vita altrui. Come si può telefonare a una famiglia di Gaza e dire: hai tre minuti per uscire, poi ti buttiamo giù la casa. Uscire per andare dove? Sono assassini e basta. L’Umanità deve combatterli e renderli inoffensivi. Io voglio un mondo libero, dove gli Africani vengano in Europa per turismo e non come naufraghi. L’Africa è ricchissima, ma queste lobby rapaci si rubano tutte le risorse.

“Dobbiamo lasciare ai nostri figli e nipoti un mondo di pace, ma per questo è necessario neutralizzare il Sionismo e togliergli il controllo dell’energia. Solo così l’Umanità sarà libera e loro appariranno per ciò che sono: adoratori del dio denaro”.

thanks to: Infopal

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.