DECINE GLI ATTIVISTI CONTADINI E INDIGENI UCCISI

Negli ultimi sei mesi, le Filippine hanno avuto il maggior numero di uccisioni tra gli attivisti delle popolazioni indigene e dei contadini. Lo documenta lo studio di un gruppo ambientale globale, Land and Rights Watch, che ha documentato come nei due continenti dell’Asia e dell’America Latina 36 persone, indigeni e contadini, sono stati uccisi e molti intimiditi o torturati per lo più dalle forze di sicurezza e da gruppi para-militari.

DECINE GLI ATTIVISTI CONTADINI E INDIGENI UCCISI | Misna – Missionary International Service News Agency.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.