Dal 1967, 10 mila donne palestinesi imprigionate da Israele

Addameer. A partire dal 1967, circa 10.000 donne palestinesi sono state arrestate e detenute dalle forze d’occupazione.

Attualmente, sono 60 le donne palestinesi rinchiuse all’interno delle prigioni, tra cui 10 bambine e 3 in detenzione amministrativa. Alcune delle prigioniere sono in stato di gravidanza.

Tra le detenute c’è anche la parlamentare Khalida Jarrar, membro del Consiglio Legislativo Palestinese.

Nel 2015, le forze d’occupazione hanno arrestato 106 tra donne e giovani palestinesi, con un incremento del 70% rispetto alle statistiche del 2013 e del 60% rispetto al 2014.

Durante l’ottobre del 2015, un’ondata di repressione si è abbattuta sui territori occupati palestinesi: a fare da scenario, le ripetute violenze israeliane ed i frequenti incidenti presso la Moschea di Al-Aqsa, oltre al criminale atteggiamento dei coloni nei confronti della popolazione palestinese.

Le forze d’occupazione israeliane (IOF) hanno perpetrato una serie di violazioni di diritti umani contro le donne palestinesi, inclusi arresti arbitrari di massa, incursioni in abitazioni private, torture durante gli interrogatori.

Sorgente: Dal 1967, 10 mila donne palestinesi imprigionate da Israele | InfopalInfopal

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.