In Aprile, il terrorismo israeliano ha raggiunto il picco

1782386366 (1)PIC. Le autorità di occupazione israeliane (Aoi) hanno eseguito diverse aggressioni contro i cittadini palestinesi, Gerusalemme, il sito sacro islamico di al-Aqsa e i fedeli musulmani durante il mese di aprile, secondo la denuncia del Wadi Hilweh Information Center.

 

Nel suo report mensile, il Centro ha riportato che tre Palestinesi sono stati uccisi ad aprile: Abdul Hamid Abu Surur, 19 anni, è stato ucciso a Gerusalemme nell’esplosione di un autobus; Maram Saleh Abu Ismail, 23 anni, madre di due bambini e incinta, è stata uccisa con suo fratello Ibrahim Saleh Taha, 16 anni, dalle truppe di occupazione a un check-point di Qalandiya.

 

La polizia israeliana si è rifiutata di divulgare il video che documenta l’esecuzione della giovane donna e di suo fratello – esecuzione ripresa da telecamere piazzate in tutti i lati del check-point, secondo quando sottolineano testimoni locali.

 

Le autorità di occupazione continuano a trattenere i cadaveri di 12 manifestanti palestinesi anti-occupazione, compreso quello di Hassan Manasra, 15 anni, e diMutaz Ahmad Awisat, 16, come parte della politica di punizioni collettive contro le famiglie palestinesi.

thanks to: Agenzia stampa Infopal

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.